Chiama Cordoneombelicale.it al numero verde

Sportello informativo

BLOG

29 Gennaio 2024

Il primo viaggio in auto col neonato

Mamma e neonato in auto per il rientro a casa

INDICE

Se ti stai chiedendo cosa scegliere per il rientro a casa col tuo bambino, sei nel posto giusto. Per il primo viaggio in auto col neonato, occorre un sistema di trasporto comodo, sicuro e allo stesso tempo semplice da usare. Cosa scegliere? Leggi i nostri consigli.

Fase dei preparativi

Mancano pochi mesi alla nascita del tuo bambino ed è giunto il tempo di pensare a cosa usare per il suo primo mezzo di trasporto in auto. In commercio esistono una marea di articoli e soluzioni e scegliere, a volte, diventa davvero molto impegnativo.

Anche se sicuramente ti sarai già informata o confrontata con altre mamme e ti sarai già fatta una tua idea, abbiamo pensato che potesse esserti utile innanzitutto conoscere le caratteristiche generali di quelli che oggi sono i dispositivi di trasporto più usati per il primo viaggio in auto del neonato: navetta e ovetto.

Navetta (o navicella)

La navetta (o navicella), omologata auto Gruppo 0 fino a 10 kg, è il mezzo di trasporto per auto a forma di culla, con materassino e pareti imbottite che permette al neonato un riposo comodo e confortevole. Va posizionata di lungo sul sedile posteriore, possibilmente al centro e al riparo dal sole. Per il suo fissaggio necessita di un apposito kit di aggancio dotato di piccole cinture di sicurezza per il bambino, e può essere incluso o da acquistare separatamente.

La navetta o navicella può essere fissa o mobile e ha comode maniglie per il trasporto.
Se è parte mobile del passeggino duo o trio, si trasforma in una comoda carrozzina da passeggio con copriletto e cappottina regolabile.
In versione carrozzina, per i primissimi mesi, può essere una buona alternativa alla culla da viaggio.

Come indicato sulll’etichetta di omologazione, il suo utilizzo va dalla nascita ai 12 mesi o sino al massimo del peso di 10 chili.

Ovetto (o seggiolino)

L’ovetto o (seggiolino auto) Gruppo 0+ fino a 13 kg, è un dispositivo per il trasporto robusto e avvolgente a forma di seduta, dotato di una morbida imbottitura e di piccole cinture di sicurezza.

Si deve posizionare sempre in senso contrario alla marcia e possibilmente nella parte centrale del sedile posteriore. Per necessità può essere fissato anche sul sedile anteriore, ma con l’obbligo della disattivazione dell’airbag passeggero.

Anche in questo caso, l’ovetto o seggiolino può essere fisso o mobile ed è dotato di una comoda maniglia per il trasporto. Se è parte mobile di un sistema combinato duo o trio, può essere agganciato al telaio per trasportare il bambino sinché non riuscirà a stare seduto da solo.
Durante i lunghi viaggi in auto, è consigliato effettuare delle soste in cui prendere il bambino per permettergli di muoversi liberamente.

Il suo utilizzo va dalla nascita ai 15-18 mesi o sino al massimo del peso di 13 chili, così come indicato sull’etichetta di omologazione.

Viaggiare sempre in totale sicurezza

Scegliere tra l’una o l’altra soluzione dipenderà da diversi fattori: per esempio il tempo medio di percorrenza dei tragitti, la stagione dei suoi primi mesi o la praticità a lungo termine di un sistema combinato duo o trio.
La scelta che farai, oltre a permettere al tuo bambino di viaggiare in modo comodo e tranquillo, dovrà sempre garantire di viaggiare in sicurezza e nel rispetto delle norme previste dall’articolo 172 del Codice della Strada.

Come anche riportato dal Ministero della salute in merito al tema Bambini e sicurezza in auto, per viaggiare in sicurezza è sempre bene rispettare alcune importanti regole per il trasporto in auto dei bambini:
– Usa sempre il seggiolino. Non tenerlo mai in braccio, anche per brevissimi tragitti
– Acquista il dispositivo più adeguato ed accertati che sia omologato
– Non lasciare mai il bimbo da solo in auto e ricorda l’obbligo del dispositivo antiabbandono
– Usa i dispositivi più adatti alle loro dimensioni, anche nei primi mesi di vita
– Monta il seggiolino nella posizione corretta
– Sopporta i suoi strilli ma allacciagli sempre le cinture
– Sì al peluche! No al lecca-lecca
– Lascia i tuoi oggetti personali accanto al seggiolino con il bambino e appoggia sul sedile anteriore gli -oggetti che ti ricordino la presenza del bambino
– Quando in auto non c’è nessuno, lascia le portiere e il bagagliaio chiuso e tieni le chiavi fuori dalla portata dei bimbi
– Chiama il 112 se vedi un bimbo solo in auto

Nuovo, in prestito o in regalo: a te la scelta!

Per il primo viaggio in auto col neonato avere un comodo e sicuro sistema di trasporto, sarà fondamentale. Ciò che selezionerai per il tuo bambino sarà una scelta soggettiva, legata alle necessità e alle diverse esigenze della tua famiglia. Noi abbiamo solo cercato di darti un piccolo aiuto.

Ora tocca a te decidere cosa ti occorre. E il consiglio che ti diamo è semplice: prova a fare una lista dei modelli dei dispositivi di trasporto che più ti ispirano e si adattano alle tue esigenze. Una volta che avrai fatto la tua scelta dovrai solo decidere su come procedere: acquistarlo nuovo o usato, chiederlo in prestito o magari inserirlo in una lista nascita da creare con le tante app per organizzarsi al meglio in gravidanza.

Unica raccomandazione: mettere la sicurezza del tuo bambino sempre al primo posto!

Se il nostro articolo sul primo viaggio in auto col neonato ti è stato utile, condividilo sui tuoi social!

Disclaimer

Le informazioni contenute in questo sito sono pubblicate a solo scopo informativo, non intendono costituire né una diagnosi né la prescrizione di una cura o trattamento medico-specialistico. In nessun caso si sostituiscono alla competenza del medico di base o dello specialista ai quali si raccomanda di rivolgersi sempre per chiedere un parere su ogni indicazione pubblicata.

CONDIVIDI QUESTO ARTICOLO

Registrati al nostro portale per accedere a tutti i servizi gratuiti dedicati ai nostri iscritti.

• Indirizzi banche pubbliche
• Punti nascita per la donazione del Cordone ombelicale
• Newsletter

Grazie ai piccoli cambiamenti possiamo contribuire a una società meravigliosa.

È il momento di emozionarci e guardare al futuro con speranza ed entusiasmo. Cordoneombelicale.it: un semplice gesto per riscoprirsi eroi.

Articoli simili

Vita di coppia col pancione

Nella vita di coppia è arrivato un bel pancione e tante cose sono cambiate. Tutto ciò che prima si faceva senza programmare ora richiede qualche attenzione in più. Comunicare e comprendersi a vicenda è ora, più che mai, fondamentale. Nelle prossime righe ne parliamo un po’.

I benefici del camminare in dolce attesa

Il camminare in dolce attesa è una delle attività fisiche più suggerite da medici e specialisti che ha importanti benefici per la mamma e il bambino. Vediamo assieme linee guida e raccomandazioni.

App per organizzarsi al meglio in gravidanza

Se sei già in attesa o stai programmando di avere un figlio, cosa c’è di meglio di una pratica e comoda app? Scopri la nostra selezione di 10 app e scegli quella che va bene per te.

Accedi

Non sei registrato?